Numero cellulare   +39 338 609 7271

 

 

Segnale assente a giorni alterni - Cosimo

Il 10/05/2021, Cosimo di Gallipoli (LE) chiede:

Il problema riguarda la perdita di segnale a giorni alterni su alcune frequenze, 594 MHz canale 36, 610 MHz canale 38, 658 MHz canale 44. L'antenna è puntata sul ripetitore Contrada Terrisi. La stazione è a 11km da casa ed è visibile a occhio nudo non sono presenti ostacoli. Il segnale è al massimo per giorni e poi senza far nulla si azzera. Antenna sostituita con una Fracarro Sigma 6HD.

Il 17/05/2021, l'operatore Massimo Facchini risponde:

Buongiorno Cosimo,
a meno di un guasto al ripetitore o di un errato collegamento dei connettori, il suo problema è sicuramente causato da un disturbo nella zona. Il primo intervento che può fare è puntare l'antenna sul ripetitore di Monte Trazzonara nel comune di Martina Franca (TA). In questo caso sarà necessaria un'ulteriore antenna di banda IV per la ricezione dei canali Rai, puntata verso il ripetitore di Contrada Terrisi nel comune di Parabita (LE). Per l'unione delle due antenne dovrà utilizzare un miscelatore per le bande IV e V. Se volesse però utilizzare una sola antenna e cercare la provenienza del disturbo, l'unico modo per risolvere il problema è installare l'antenna in una zona dove il disturbo non arriva. Per fare ciò è necessario intervenire quando si presenta il problema. Se ha un misuratore di campo è sufficiente collegare l'antenna smontata, tenendola in mano, e verificare l'assenza di segnale su quelle frequenze. A questo punto, tenendola sempre puntata su quel ripetitore, girarci attorno in modo da mettersi tra l'antenna e il disturbo. Quando appare il segnale vuol dire che il disturbo è dietro la schiena. A questo punto è necessario trovare un muro che annulli il disturbo. L'antenna andrà installata dalla parte opposta del muro dove arriva il disturbo. Se non ha un misuratore di campo, dovrà collegare l'antenna con una prolunga al cavo che scende in casa e al telefono chiedere se si vede un canale che non si vedeva.


Cordiali saluti
Massimo Facchini

Leggi tutte le domande