Numero cellulare   +39 338 609 7271

 

 

  • Impianti Terrestri
    Impianti Terrestri

    Il 4 luglio del 2012 l’Italia ha completato il passaggio al digitale terrestre. Ciò ha significato avere più canali, maggiore qualità sia di immagini che di suono, la possibilità di interazione e un minore inquinamento elettromagnetico.

    E' possibile ricevere il digitale terrestre tramite un decoder, che può essere già integrato o esterno al televisore, in base al tipo di apparecchio posseduto.

    Clicca qui

  • Impianti Satellitari
    Impianti Satellitari

    Oggi gli impianti satellitari si trovano su tutti i balconi o tetti delle città. Sono composti da un'antenna a forma di disco e da una parabola, che riceve il segnale trasmesso dai tanti satelliti in orbita geostazionaria intorno alla Terra, concentrandolo sul convertitore LBN situato nel fuoco della parabola.  Tra i più conosciuti Hot Bird, che trasmette molti canali italiani tra cui la pay per view SKY. 

    Clicca qui

  • Impianti Fibra Ottica
    Impianti Fibra Ottica

    La fibra ottica è il futuro della televisione.

    Piccolissimi cavi, quasi trasparenti, capaci di trasportare dati e informazioni ad altissima velocità. Sono maneggevoli e meno propensi a danneggiarsi, cosa che succede più frequente ai cavi elettrici, per questa loro fruibilità sono molto apprezzati dagli esperti installatori. Col tempo abbattono i costi e aumentano le capacità di connettere più utenti per linea.

    Clicca qui

 

Ecco come funziona un impianto TV satellitare

 
Tv satellitare: chiedi come funziona al tuo antennista Rimini

Ricevere migliaia di canali provenienti da tutto il mondo, con una copertura continua, aggirando gli ostacoli delle regioni montane e, più in generale, di tutte quelle zone soggette a perdita di segnale: grazie ai satelliti geostazionari, tutto questo non è più una lontana utopia. 

Collocati in un'orbita a 36.000 km dalla superficie terreste, i satelliti seguono il movimento del nostro pianeta, ruotano alla sua stessa velocità restando in asse con l'equatore e sono ormai il mezzo privilegiato per la trasmissione dei programmi televisivi.

Per chi risiede in Romagna, è sufficiente l'esperienza di un antennista a Rimini per fruire della TV satellitare, oltre ad alcune componenti essenziali per la ricezione del segnale.

Tv Satellitare: gli elementi essenziali

Per avvalersi dei vantaggi della trasmissione satellitare, come sostiene il tuo antennista a Rimini, si rendono necessari:

  • Una parabola, dal diametro adeguatamente dimensionato e puntata nella direzione corretta. Un antennista di Rimini può regolare la posizione ottimale dell'antenna e il puntamento esatto verso il ripetitore tv;
  • Un LNB, ossia il convertitore del segnale;
  • Un decoder satellitare Free To Air (FTA) per i canali gratuiti oppure con Smart Card (TivùSat, SKY o altro a pagamento) da attivare comunicando i propri dati al numero verde predisposto.

Vista la complessità di installazione di una TV satellitare, è consigliabile rivolgersi a un antennista a Rimini, in grado di operare con professionalità e competenza. A tal proposito, il centro specializzato LANTENNISTA offre la progettazione e la realizzazione di impianti, sia singoli che multi-utenza, con soluzioni personalizzate per hotel, condomini e residence.

Come funziona un satellite per impianto TV

Una volta lanciato nello spazio, il satellite raggiunge rapidamente l'orbita di trasferimento, a 1500 km da terra.

A questo punto, dispiega una parte dei suoi pannelli solari, al fine di garantire l'alimentazione elettrica durante il suo tragitto nello spazio. Per tale ragione, non è necessario alcun tipo di carburante; qualora il satellite si trovi a transitare nell'ombra della terra, le batterie ricaricabili sostituiscono provvisoriamente i pannelli solari.

La propulsione dei motori muove il satellite secondo una traiettoria circolare, fino a spingerlo verso l'orbita geostazionaria. Una volta raggiunta la posizione finale, generalmente un mese dopo il lancio, il satellite dispiega completamente i panelli solari e le antenne, raggiungendo un'apertura alare di 40 m.

Tv Satellitare: la dinamica di trasmissione

Nella mezz'ora successiva al decollo del razzo, il centro di controllo stabilisce le prime comunicazioni con il satellite lanciato nello spazio. Da questo momento, tutte le apparecchiature sono tenute costantemente sotto controllo e ogni due settimane viene azionato il sistema di propulsione per mantenere il satellite nella sua posizione. Un secondo centro di controllo verifica la qualità del segnale, assicurandosi che ogni stazione di trasmissione rispetti i livelli di potenza e le giuste frequenze, in modo da evitare eventuali interferenze.

Durante ogni fase del processo video, i satelliti ricevono le immagini e le ritrasmettono alle sale di controllo, dalle quali, a loro volta, vengono indirizzate agli utenti. Tutti i satelliti di telecomunicazioni hanno quindi lo stesso compito: ricevere un segnale da terra e trasmetterlo nella loro zona di copertura. Il segnale è inviato da una stazione di trasmissione che può trasportare programmi televisivi o dati. Per poter ritrasmettere il segnale ricevuto in una vasta zona di copertura, il satellite deve amplificarlo e cambiarne la frequenza. Questo compito è svolto dai ripetitori, che sono dei tubi di amplificazione situati tra le antenne riceventi e le antenne trasmittenti.

Grazie ai satelliti, le informazioni possono essere trasmesse ovunque, in tempo reale, anche nelle regioni più isolate del pianeta. Inoltre, permettono la visione dei programmi di tutto il mondo, mettendo fine a qualsiasi limite geografico nella ricezione dei canali televisivi.

Contatta il tuo antennista di fiducia a Rimini

Se desideri installare anche nella tua abitazione un impianto TV satellitare, contatta il tuo antennista a Rimini di fiducia: i tecnici de LANTENNISTA ti aiuteranno a scegliere la soluzione di ricezione più adatta alle tue esigenze e alle caratteristiche della tua abitazione.