Numero cellulare   +39 338 609 7271

 

 

Ve lo sarete chiesti almeno una volta: è possibile guardare Sky in stanze diverse? È possibile vedere Sky su due TV? Guardare i programmi di Sky in famiglia può essere complicato, con tanti gusti ed esigenze diversi da soddisfare, e tutti allo stesso orario.

Per godere dei contenuti del vostro abbonamento Sky su una seconda TV, ci sono diverse soluzioni: alcuni servizi Sky che permettono di guardare contenuti e canali diversi su più TV, anche in contemporanea, oppure dei dispositivi da acquistare separatamente, che consentono di vedere su uno schermo aggiuntivo il contenuto in onda sulla TV principale.

Come vedere Sky su due TV con Sky Q

Sky Wifi fibra per la casa

Tra le soluzioni proposte da Sky, che permettono di guardare i contenuti del proprio abbonamento su più TV, c’è Sky Q Platinum Platinum, che è andato a sostituire l'ormai sorpassato Sky Multiscreen: un servizio che consente di guardare contenuti diversi su un numero massimo di cinque TV, ma solo tre in contemporanea. Per usufruire di Sky Q Platinum è necessaria una connessione Internet, mentre per vedere Sky in due stanze differenti sono necessari dei decoder chiamati Sky Q Mini, i quali, per il loro collegamento, sfruttano una rete wi fi privata creata dal decoder principale, anche se al momento non sono ancora in grado di offrire contenuti in 4K HDR.

Se le altre TV sono lontane da quella principale, arriva in soccorso lo Sky Q Booster, che permette di amplificare la rete wi fi di Sky Q Platinum. Nel costo di attivazione di Sky Q sono compresi, oltre all’intervento dello specialista a casa che provvede alla configurazione e all’attivazione del servizio, anche il dispositivo principale Sky Q Platinum e il dispositivo Sky Q Mini; ogni Sky Q mini aggiuntivo ha un costo di 69 euro.

Per scoprire tutte le offerte Sky, sia che siate o no abbonati, vi invitiamo a consultare il nostro articolo dedicato o a contattarci direttamente.

Come vedere Sky su più televisori: altre soluzioni

In alternativa a Sky Q Platinum, esistono altre soluzioni per vedere Sky su due TV. Infatti, acquistando un modulatore RF o un HDMI Extender è possibile replicare i contenuti del proprio abbonamento su una seconda televisione, con un’importante differenza: il modulatore RF non permette di cambiare canale, mentre i dispositivi Extender con la dotazione dell’IR (InfraRosso) permettono di cambiare canale anche dalla seconda tv.

I modulatori RF esistono di due modelli, uno con presa SCART e uno con presa HDMI. Quello con presa SCART è obsoleto, in quanto i contenuti ora sono tutti in HD: consigliamo quindi un modulatore RF con presa HDMI. Per il collegamento, potete seguire le seguenti istruzioni: collegate le due estremità del cavo HDMI una al decoder di Sky e l’altra al modulatore RF. Se la casa non ha l'impianto centralizzato, deve essere steso un nuovo cavo dall’uscita OUT del modulatore RF che arrivi fino al centralino dell’impianto TV, da dove parte il segnale.

La seconda soluzione è quella di installare un HDMI Extender. È un semplice dispositivo da applicare alle TV della casa sulle quali si vogliono guardare i contenuti dell’abbonamento Sky tramite cavo Ethernet. Le due estremità del cavo HDMI vanno inserite una nel decoder Sky e l’altra nell’HDMI Extender. L’HDMI Extender ha poi un’altra presa HDMI: prendete pertanto il secondo cavo HDMI e inseritene un capo nell’ingresso HDMI OUT del trasmettitore HDMI Extender e l’altro capo nell’apposito ingresso del televisore. Il cavo di rete che collega i due Extender va infilato con una sonda nel corrugato dove passano i cavi Tv. Adesso, prendete il connettore del cavo Ethernet e inseritelo nell’apposito ingresso del trasmettitore HDMI Extender e mettete il connettore Ethernet nell’ingresso del ricevitore HDMI Extender. Infine, prendete il terzo cavo HDMI, inseritene un capo nell’ingresso HDMI della TV e l’altra estremità nell’ingresso del ricevitore HDMI Extender. L'HDMI Extender esiste anche senza cavi di rete, si chiama HDMI Extender wireless (senza fili), ma come tutti i segnali wireless può essere disturbato da muri spessi e da dispositivi che creano onde, come il forno a microonde.

Per verificare di avere collegato con successo tutti i dispositivi è necessario, con il decoder Sky e la seconda televisione accesi, prendere il telecomando e premere sul pulsante Ingressi esterni (solitamente identificato da una freccia dentro un rettangolo con la scritta "SOURCE") e selezionare l’opzione HDMI usando le frecce direzionali del telecomando. Se si visualizza lo stesso canale prodotto dal decoder Sky sul televisore principale, vuol dire che l’operazione è andata a buon fine.

Per evitare di passare i cavi di rete all’interno del corrugato, è possibile utilizzare un kit Powerline, che consente di evitare il collegamento diretto con cavo Ethernet tra trasmettitore e ricevitore HDMI Extender. Questi apparecchi, permettono di trasmettere il segnale di rete da una parta all’altra della casa, utilizzando la rete elettrica, quindi senza la necessità di posare ulteriori cavi. I dispositivi Powerline si presentano come degli adattatori – venduti in coppia – che sfruttano la tecnologia delle onde convogliate per permettere di coprire le aree della casa che normalmente non sono raggiunte dal segnale del router.

Il raggiungimento dell'obiettivo è sicuramente influenzato da diversi fattori, come i cavi utilizzati (è consigliato usare cavi HDMI 2.0 e cavi Ethernet cat 6), dalla qualità dell’impianto elettrico di casa e, soprattutto, dal modello di HDMI Extender e dalla velocità di trasferimento dati del Powerline. I prodotti che abbiamo consigliato sono tutti perfettamente adatti a queste funzionalità.