Numero cellulare   +39 338 609 7271

 

 

  • Impianti Terrestri
    Impianti Terrestri

    Il 4 luglio del 2012 l’Italia ha completato il passaggio al digitale terrestre. Ciò ha significato avere più canali, maggiore qualità sia di immagini che di suono, la possibilità di interazione e un minore inquinamento elettromagnetico.

    E' possibile ricevere il digitale terrestre tramite un decoder, che può essere già integrato o esterno al televisore, in base al tipo di apparecchio posseduto.

    Clicca qui

  • Impianti Satellitari
    Impianti Satellitari

    Oggi gli impianti satellitari si trovano su tutti i balconi o tetti delle città. Sono composti da un'antenna a forma di disco e da una parabola, che riceve il segnale trasmesso dai tanti satelliti in orbita geostazionaria intorno alla Terra, concentrandolo sul convertitore LBN situato nel fuoco della parabola.  Tra i più conosciuti Hot Bird, che trasmette molti canali italiani tra cui la pay per view SKY. 

    Clicca qui

  • Impianti Fibra Ottica
    Impianti Fibra Ottica

    La fibra ottica è il futuro della televisione.

    Piccolissimi cavi, quasi trasparenti, capaci di trasportare dati e informazioni ad altissima velocità. Sono maneggevoli e meno propensi a danneggiarsi, cosa che succede più frequente ai cavi elettrici, per questa loro fruibilità sono molto apprezzati dagli esperti installatori. Col tempo abbattono i costi e aumentano le capacità di connettere più utenti per linea.

    Clicca qui

Segui i consigli de LANTENNISTA Rimini per aggiornare il tuo impianto

 
Vuoi aumentare i contenuti del tuo impianto antenna tv?

Sei stanco della solita programmazione sulle reti tradizionali e vorresti aumentare i contenuti a disposizione sul tuo impianto antenna tv?

Per scoprire come aumentare il numero di canali del tuo impianto tv, occorre fare un passo indietro, tornando al momento del passaggio al digitale terrestre, tra il 2010/2012

Cosa è cambiato nel tuo impianto antenna tv?

Dal punto di vista tecnico è cambiato tutto. Da un giorno all'altro il nostro impianto antenna tv si è radicalmente trasformato: a cambiare non è stato naturalmente il contenitore, ma il contenuto del vecchio "televisore". 

Inizialmente il digitale terrestre non aveva riscosso molto successo, a causa dei numerosi problemi di ricezione che il segnale tv manifestava, soprattutto nei primi mesi. Molto spesso i canali venivano ricevuti dall'impianto antenna tv di casa con un fastidioso "squadrettamento", che, oltre a creare noia, causava anche notevoli problemi di visualizzazione. Come per tutte le trasformazioni, anche in questo caso, ci è voluto un po' di tempo per potersi abituare al nuovo sistema, che ha davvero cambiato profondamente il tradizionale sistema di ricezione tv.

Vediamo perchè.

Ogni canale della tv è associato ad una frequenza, come quella delle radio. Essa è ciò che ti permette di visualizzare il programma. Con il passaggio al digitale terrestre, alcune di queste frequenze si sono spostate. Altre sono state aggiunte. Ciò che accomuna le frequenze è il fatto di aver cambiato le informazioni al loro interno. Infatti attualmente sono disponibili più canali tematici rispetto a prima.

Insieme a questo occorre considerare che il digitale terrestre ha caratteristiche diverse rispetto al sistema analogico. Perchè il segnale del digitale terrestre possa raggiungere l'apparecchio televisivo in tutta la sua qualità tecnica audio e video, é assolutamente indispensabile che il vostro impianto antenna tv sia in buono stato. Mentre con la televisione analogica, infatti, anche se l'impianto antenna tv era logoro, si riusciva comunque a vedere qualcosa, magari con interferenze, effetti nebbia o altri disturbi, i segnali della ricezione tv digitale non permettono mezze misure: o si vedono perfettamente, o non si vedono affatto.

La condizione dell’antenna televisiva é dunque un punto nevralgico nella ricezione dei canali.

Sei certo di saper sfruttare tutte le potenzialità del tuo impianto antenna tv?

Questa premessa era necessaria per spiegarti che, ad oggi, probabilmente, hai imparato a sfruttare solo il 50% delle risorse di questo nuovo sistema di ricezione tv. Un po' per scarsa conoscenza delle regole di funzionamento dell'impianto, un po' per colpa del mal funzionamento dell'antenna del tuo impianto, che non capta correttamente le nuove frequenze.

Effettivamente non è semplice sapere utilizzare al meglio il digitale terrestre. È per questo che, nella maggior parte dei casi, quando non si ricevono bene alcuni canali è consigliabile contattare subito un antennista esperto, come ad esempio quelli dello staff de LANTENNISTA di Rimini.

Nel frattempo cosa puoi fare per migliorare la ricezione dei canali?

Ricordati di controllare e aggiornare Il tuo impianto.

Le reti televisive, infatti, si aggiornano continuamente. Se hai un impianto antenna tv nuovo, è probabile che esso sia già aggiornato per captare tutti i contenuti del Digitale Terrestre. Se invece il tuo impianto non è stato revisionato dal 2010 ad oggi, puoi scegliere di adeguarlo al digitale per ricevere tutti quei contenuti che non capti oggi.

In qualche caso potrebbe essere necessario ricorrere ad una sostituzione dei pezzi.

I lati positivi ed i vantaggi del digitale terrestre sono davvero numerosi. Senza dubbio uno di questi è la possibilitò di accedere ai canali in maniera interattiva.

Per farlo hai bisogno di 2 cose: l’antenna del digitale terrestre che funzioni correttamente e un televisore o un decoder che supporti almeno i servizi “MHP”. Questo ti permetterà di accedere anche ad un televideo con maggiori funzioni, oltre naturalmente alla possibilità di ricavare risultati delle partite, le ultime news e altro sulla borsa ad esempio.

Sono disponibili più informazioni di prima sul programma che stai vedendo, una trama, la possibilità di cambiare la lingua in quella originale. Tutte funzioni che con il sistema analogico non si poteva pensare di utilizzare per guardare la tv. 

Perciò è proprio il caso di dire che, se la programmazione attuale ti annoia o ti ha stancato, la mossa più giusta da fare è quella di AGGIORNARE il tuo impianto antenna tv e contattare il tuo antennista di fiducia che ti guidi in tutte le procedure.