Numero cellulare   +39 338 609 7271

 

 

Siete indecisi su quale sia l'antenna digitale terrestre migliore?

L'antenna TV per il digitale terrestre è un particolare tipo di antenna progettata e costruita specificatamente per permettere una migliore visione del segnale televisivo DVB-T e DVB-T2. Se avete acquistato un decoder per il digitale terrestre, oppure una TV che ne integra uno, ma non riuscite a vedere tutti i canali disponibili nella vostra zona, il problema potrebbe essere proprio relativo all'antenna: è in questo caso che le antenne per digitale terrestre possono essere utili e funzionali.

Di sicuro, un’antenna per digitale terrestre che possa ritenersi di buona qualità deve essere un prodotto duraturo, capace di resistere nel tempo alle intemperie, ma prima di procedere all’acquisto è importante valutare anche altre caratteristiche che distinguono tra loro i diversi modelli.

Prima di vedere nello specifico i dettagli, per individuare quale sia la migliore antenna per digitale terrestre, capiamo bene come funziona.

Antenna terrestre come funziona

Antenna digitale terrestre

L’antenna è quel particolare dispositivo che converte un segnale elettrico in onde elettromagnetiche ed è in grado di irradiarle nello spazio circostante e viceversa. È composta da un conduttore che viene attraversato da una corrente variabile nel tempo che genera un campo elettromagnetico. Quando il conduttore, in questo caso l’antenna, viene investito da un campo magnetico, si inducono delle tensioni e correnti variabili nel tempo (Principio di reciprocità).

Caratteristiche antenna digitale terrestre

Le caratteristiche di un’antenna TV sono:

  • Guadagno, che è forse la caratteristica principale e che viene indicato in dB (decibel); questo indica quanto segnale elettromagnetico l’antenna riesce a passare al segnale magnetico: l’attività dell’antenna è maggiore quanto maggiore è il guadagno massimo; tuttavia, un’antenna con un guadagno maggiore ha sicuramente un costo più elevato, dovuto alla presenza di più elementi sull'antenna
  • Avanti-indietro, che rappresenta la differenza tra la capacità di un’antenna di guadagnare un segnale che viene dal davanti e quella di attenuare lo stesso segnale proveniente dal senso opposto, con un angolo di 180°; è praticamente la schermatura dell’antenna verso segnali provenienti da dietro: maggiore è il valore e migliore è l’antenna;
  • Carico del vento, che indica la capacità di un’antenna di resistere a vento e intemperie;
  • Numero/dimensioni, questa caratteristica si riferisce all’ingombro fisico dell’antenna, utile per valutare lo spazio in cui montarla; più grande è l’antenna, maggiori sono i componenti da montare e, di conseguenza, più difficoltosa sarà la sua installazione.

Quale antenna digitale terrestre?

In commercio ci sono diversi tipi di antenne TV digitale terrestre, tra le quali:

  • Antenne a banda larga, le antenne che ricevono l'intera banda UHF;
  • Antenne direttive, quelle molto specifiche e più utilizzate nelle zone con poco campo;
  • Antenne a pannello, ossia quelle con il miglior rapporto avanti/indietro e con una ricezione ottima per fonti distanti, ma che possono ricevere echi maggiori in caso di segnali provenienti da più ripetitori;
  • Antenne logaritmiche. Antenne semplici da montare, poiché si presentano come un blocco unico, pronto ad essere installato sul palo. Sono utilizzate in zone dove non è necessario un alto guadagno o dove ci sono dei disturbi che con altre antenne non è possibile diminuire.

Le antenne sopra elencate possono essere passive, ovvero non ricevere corrente elettrica, oppure attive, cioè con un amplificatore sul dipolo, l'elemento dove si collega il cavo TV, alimentato da un alimentatore collegato alla presa elettrica.

Altra caratteristica da tenere in considerazione è il filtro LTE integrato nell'antenna, che permette di eliminare eventuali interferenze presenti sui canali UHF. Le reti telefoniche 4G/LTE utilizzano in parte la stesse frequenze del segnale DVB-T e questo potrebbe causare interferenze che riducono la qualità del segnale.

Un consiglio che vi diamo è quello di scegliere un’antenna di buona qualità, evitando prodotti troppo economici o di marchi sconosciuti, e anche cavi di materiale resistente, con guaina in polietilene, schermatura interna e una sezione di almeno 6/7 millimetri, possibilmente di categoria A.

Se invece dovete installare l’antenna in una zona isolata o dal segnale molto basso, allora valutate la possibilità di dotarvi di una parabola satellitare.

Antenna esterna o interna?

Il mercato delle antenne TV per digitale terrestre si divide sostanzialmente in due macro-categorie: interne ed esterne. L'antenna interna è di dimensioni molto ridotte ed è collegabile in un modo estremamente semplice alla TV, vicino ad una presa di alimentazione, o al decoder. Si può installare anche su un muro esterno o meglio ancora nei pressi di una finestra, possibilmente rivolta verso il ripetitore di trasmissione.

In commercio ne esistono in vari raggi, per ogni tipo di esigenza (da 5, 15 e 25 km). L'unico problema di cui soffre questa categoria è relativo alle interferenze radio che, soprattutto in prossimità di ripetitori dei gestori telefonici, potrebbero compromettere la ricezione. Queste antenne sono quasi sempre una buona soluzione quando il ripetitore TV è a non più di 5-10 km in linea d’aria, a meno che non sia integrato anche un buon amplificatore di segnale (amplificatore antenna tv digitale terrestre). Il dispositivo è facilmente trasportabile: ad esempio in una seconda casa, oppure in camper, diventando un'antenna digitale terrestre per camper, una sorta di antenna digitale terrestre portatile.

Le antenne tv da esterno, invece, garantiscono una migliore ricezione dei canali e la possibilità di sintonizzarsi ad un numero maggiore di ripetitori. A livello di qualità del segnale le antenne esterne sono le più efficaci, poichè, non avendo i muri di casa ad accerchiarle, ricevono molte più onde rispetto a quelle interne. Le antenne esterne sono quasi tutte passive, e le più recenti montano tutte il filtro per il 4G e tutte sono in grado di ricevere senza problemi il segnale 4K. Le antenne esterne sono sensibilmente più grandi, per poter essere collocate all’ultimo piano di palazzi, su tetti condominiali ad esempio, o su balconi. Sono molto più resistenti alle interferenze dei campi elettromagnetici dei telefonini e tablet, e sono quindi la soluzione perfetta per chi abita nei dintorni di ripetitori di gestori telefonici e deve avere a che fare ogni giorno con interferenze indesiderate.

Altre specifiche da considerare

Tipologia di canali

Indipendentemente dal prezzo di vendita o dalla marca, ogni antenna dovrebbe indicare il tipo di canali che è in grado di ricevere. È importante quindi accertarsi che l'antenna supporti la banda desiderata. Se si intende ricevere la banda VHF, è possibile ricevere anche il segnale DAB+, la nuova radio digitale.

Amplificatore

Alcuni modelli di antenne digitale terrestre, soprattutto quelli delle migliori marche, integrano un amplificatore nel dipolo, le cosiddette antenne attive. Il nostro consiglio è quello di controllare il relativo guadagno: i valori si aggirano tra i 20 dB e i 30 dB. Un amplificatore antenna digitale terrestre migliora il livello del segnale, non la qualità, e se installato male può causare problemi di disturbo o distorsione.

Compatibilità con il nuovo digitale terrestre DVBT2 HEVC

Per quanto riguarda i dispositivi di ricezione, come le antenne e il centralino Tv, sono già compatibili con la nuova trasmissione. L’unico componente che può non essere compatibile è il televisore. Per saperlo è necessario eseguire una nuova ricerca dei canali digitali terrestri e controllare se sui canali 100 e 200 appare un canale di test con la scritta Test HEVC Main10. Se non esiste o non si vede, la tv sarà da sostituire oppure da collegare a un decoder esterno compatibile con il DVB-T2 HEVC. 

Nota bene: anche la migliore antenna non può fare nulla se il segnale ricevuto è troppo debole o troppo disturbato. In questo caso consigliamo di utilizzare Tivùsat.

Se volete maggiori informazioni o approfondimenti contattate i tecnici de Lantennista.